THE DUET - thesis project

The funds are needed for a 15 minutes short film, thesis project for UCLA
Clnct3j1obbcxp0y0jjq
Nicola Fabbi
Film
Los Angeles, California
United States
4 Team Members


This campaign has the purpose to raise funds to finance my new short-film, the thesis project for my course, Directing Certificate, UCLA Extension. The shooting is scheduled on the THIRD WEEK OF FEBRUARY 2014. The premiére will be on April 19th.


ABOUT ME 

 My name is Nicola Fabbi, 26, from Italy. My interest in movie directing started when I was a kid and has been continuing right today, expecially in the horror, thriller and fantastic genres; nevertheless, my favourite references in cinema are Tim Burton and Steven Spielberg. I studied Communication Sciences at University, in Italy (my original country), where I started making my first videos and a short-film as thesis project. Three of them has been viewed at some local festivals and one, "Milo-n the Moon" (2013), has won the Best Script prize at a local Italian festival, Makar Film Fest 2013.


(Me on the set, "A Teddy Child" short-film, Italian thesis project, October 2010)

(Me on the right, on the set of "Milo-n the Moon" short-film, July 2011)
   

    Then, more than a year ago, I moved to LA to achieve my goal through a Directing Certificate at UCLA Extension, now at the last quarter, an environment exposing me to great opportunities to improve what I partially learned from my previous works and to keep going down that way.

(Me as Production Assistant on the set of "The Absolute Truth", UCLA thesis project in 2013)


ABOUT THE PROJECT

  I made five short-films throughout the last six years and now I’m preparing this new piece of work, a dark tale about universal themes like identity, self-esteem and memory, mixed up with autobiographical elements, as I usually do in the writing process:

  Abe is a man always oppressed by his own ugliness since he was a kid, constantly bullied because of that. Following to a violent attack leaving an injury on his face, Abe grows up with the obsession of not being a freak, avoiding to be photographed and to spot himself in the mirror. Oftne very introverted, the only way he has to express himself and to relax is playing music. 

  At the beginning of the story, Abe is a father abandoned by his wife, frustrated by what his 14 years old son, Isaac, is turning out to be, a bully himself. The kid is the opposite of him, smart, good-looking… and mad at him for the physical aspect influences the man so much to make him weak and distant from his faterish role. Isaac hates bad-looking people, the reason why Abe fears him, blocked, unable to play music. In a rage gesture dictated by alchool, Abe overreacts against his family pictures and “removes” Isaac’s face with scissors. The day after, he realizes the magical effect of such an action: Isaac’s face is literally gone, as if someone had cut it away from his head!

  Free of external influences from the kid, he gets unblocked and able to let his own ego to heavily emerge, but, at the same time, with the dilemma whether going down that way, with bad effects on his son, or saving him from an identity crisis…

  My point of view on the world, in the storytelling, is filtered by a sense of cruelty and wonder together, like in old fairy tales, a model I totally embraced in three of my previous works.


(A frame from "A Teddy Child", 2011)

(An animated frame from "Milo-n the Moon" short, 2013)

And, besides in fairy tales the protagonist’s troubled itinerary, usually a child (Red Hiding Hood, Tom Thumb etc.), is an allegory of his own human and psychological formation,  I always tried to keep the “quest” of the main hero inside the family context, since his self-definition, often, comes out, first of all, of his relationship with his parents, more specifically with his father (or, viceversa, with his son, a moral responsibility).  “The Duet” represents a major step in such a journey, the natural vent of constant issues in my life: am I ready to live my own life?,  would I be a good parent?, would my personal torments have a bad influence over my future actions and my loved ones?, do I have the right to deny my own past? Everybody, in his life, has faced these questions; I’ve been doing it right now that I’m stepping into real life and this project means to mark such a passage, as well as to be a personal calling card. That’s why I plead with you users for a good support to help me in doing justice to this, with the proper tools and resources…

  My intention, respect to what I previously made, is to adopt a more professional approach, but, to do this, I must be able to provide a consistent budget at once to obtain a high quality result, at least for the most fundamental departments and main necessities:

-  Director of Photography / Camera Operator

-  Boom Operator

-  Make-up Artist (elaborate facial effects)

-  Cast (although they don't usually ask very much for student projects)

-  Insurances for location, cast, crew and equipment

-  Location rental, permits

-  Equipment rental (camera, lights)

-  Lunch and drinks for everybody

-  Gas, transportation

-  Post, sound mixing

-  Producing

-  Music composition

-  Studio Teacher (the man in charge of managing kids on set)

- Submission to Festivals

  Our current teacher, Richard Friedman, an experienced director from indie movies, and my producer, Merve Tekin (in the filmaking business for 13 years), are guiding me step by step through the entire process, but you, as potential contributors, will have an important role in it. For every amount you’ll send us, you’ll receive a perk, from the smallest one to the biggest, from the thanks in the credits to your physical participation to the making as extras on set, to the wrapping party or to the premiere of the short at UCLA as executive producers (BUT only for who lives in LA: costs of gas, flight and hotel are not included, for who comes from outside)!

   As an option, you can share this page with everybody and spread the word as much as possible. You will have our gratitude even just for that! PLEASE,

  Make all of this real, be part of a fantastic journey! Thank to everybody for your kind support!

  The Production Team

-----------------------------------------

ITALIAN TRANSLATION


  Questa campagna mira a raccogliere fondi per finanziare il mio nuovo cortometraggio, il progetto di tesi per il mio corso accademico. Le riprese sono previste per la terza settimana di Febbraio 2014.


SU DI ME

  Il mio interesse nella regia cinematografica iniziò quando ero un bambino e continua ancora oggi, specialmente riguardo ai generi horror, thriller e fantastico; non di meno, i miei maggiori punti di riferimento sono Tim Burton e Steven Spielberg. Ho studiato Scienze della Comunicazione all’Università Cattolica di Brescia, dove ho iniziato a cimentarmi nei miei primi video a un corto come tesi di laurea. Tre di essi sono stati visionati ad alcuni festival locali, mentre uno, "Milo-n the Moon" (2013), ha vinto il premio per la Miglior Sceneggiatura a un altro festival locale, "Makar Film Fest 2013".

Poi, più di un anno fa, mi sono spostato a Los Angeles per raggiungere il mio obiettivo tramite il corso di Regia alla UCLA Extension, ora all’ultimo quadrimestre, un ambiente che mi sta esponendo a grandi opportunità per migliorare ciò che ho imparato dai miei precedenti lavori e per continuare su quella strada.


SUL PROGETTO

  Ho girato cinque corti negli ultimi sette anni e ora sto preparando questo nuovo progetto, un racconto oscuro su temi universali come l’identità, l’autostima e la memoria, mischiati con elementi autobiografici, come faccio di solito nel processo di scrittura:

  Abe è un uomo oppresso dalla sua stessa bruttezza da quando era un ragazzino, continuamente vittima di bullismo per questo. In seguito a un violento attacco che gli lascia una cicatrice sul viso, Abe cresce con l’ossessione di essere un mostro, evitando di farsi fotografare o di guardarsi allo specchio. Spesso molto introverso, il solo modo che egli ha di esprimersi e sentirsi meglio è la musica, suonare il pianoforte.

  All’inizio della storia, Abe è un padre abbandonato da sua moglie, frustrato da ciò che suo figlio quattordicenne, Isaac, sta diventando, anch’egli un bullo. Il ragazzino è il suo opposto, sveglio, di bell’aspetto… e arrabbiato con lui per quanto l’aspetto fisico lo influenzi talmente da renderlo debole e distante dal suo ruolo paterno. Isaac odia le persone di aspetto poco attraente, la ragione per cui Abe lo teme e si sente bloccato, incapace di suonare. In uno sfogo di rabbia causato dall’alcool, Abe reagisce male contro le proprie foto di famiglia e, con delle forbici, rimuove il volto di suo figlio da esse. Il giorno dopo, egli si rende conto dell’effetto mafico della sua azione: la faccia di Isaac è letteralmente scomparsa, come se qualcuno l’avesse “rimossa” dalla sua testa!

  Libero da pressioni esterne e confronto con il ragazzo, Abe si sblocca e lascia il proprio ego emergere, ma, allo stesso tempo, con il dilemma se continuare su quella strada, con effetti negativi su suo figlio, o salvarlo da una crisi di identità…

  Il mio punto di vista sul mondo, nel raccontare, è filtrato da un senso di crudeltà e meraviglia insieme, come in una vecchia fiaba, un modello che ho totalmente abbracciato in tre dei miei precedenti lavori. E così, come nelle fiabe il percorso accidentato del protagonista, di solito bambino (Cappuccetto Rosso, Pollicino ecc.), si fà allegoria della sua formazione umana e psicologica nel passaggio a un'età maggiore, io tendo a confinare la "ricerca" dell'eroe nel contesto famigliare, dato che la sua definizione come persona, spesso, scaturisce dal suo rapporto con i genitori (o, viceversa, con il figlio stesso, una responsabilità morale). "The Duet" rappresenta un passo maggiore in tale percorso artistico, lo sfogo naturale di preoccupazioni costanti nella mia vita: sono pronto a vivere la mia vita?, sarò un buon genitore?, i miei tormenti personali avranno una cattiva influenza sulle mie azioni future o sui miei cari?, ho il diritto di negare il mio passato e me stesso? Tutti, nella loro vita, hanno avuto a che fare con queste domande; a me capita ora che mi affaccio sulla vita vera, con le sue promesse e prospettive, e questo progetto marca tale passaggio (oltre ad essere, poi, un biglietto da visita). Ecco perché mi appello a voi utenti per un valido supporto per aiutarmi a rendere giustizia a tutto questo, con gli appropriati strumenti e risorse...

  La mia intenzione, rispetto a quanto fatto in precedenza, è di adottare un approccio ancora più professionale, ma, per farlo, devo disporre di un budget consistente in una volta sola per ottenere un risultato di buona qualità, almeno per le sezioni e necessità più fondamentali:

-  Direttore della Fotografia / Operator

-  Addetto al Boom (il suono)

-  Make-Up Artist (per trucchi facciali elaborati)

-  Cast (anche se, di solito, chiedono poco o nulla per progetti studenteschi)

-  Assicurazioni e permessi per location, cast, troupe ed equipaggiamento

-  Affitto di location

-  Affitto di equipaggiamento (telecamera, luci)

-  Pranzo e drink per tutti

-  Carburante, trasporti

-  Post-produzione, Missaggio del suono

-  Produzione

-  Musiche

-  Studio Teacher (l’addetto alla gestione dei minorenni sul set e delle loro necessità)

- Iscrizione ai Festival

  Il nostro attuale docente, Richard Friedman, un esperto regista dal mondo indie, e la mia produttrice, Merve Tekin (nell'industria da 13 anni) mi stanno guidando passo dopo passo attraverso l’intero procedimento, ma voi, come potentiali collaboratori/donatori, avrete un ruolo importante in esso. Per ogni somma che verserete, riceverete un dono in cambio, dal più piccolo al più grande, dai ringraziamenti nei crediti alla vostra partecipazione fisica alla realizzazione come figuranti sul set o anche spettatori alla première del corto all’UCLA come produttori esecutivi!

  In alternativa, potete condivere la pagina con chiunque e diffondere la voce il più possibile. Avrete la nostra gratitudine anche solo per questo!

  Rendiamo tutto questo possibile insieme! Grazie a tutti for il vostro gentile supporto!

La Produzione

 

 


Find This Campaign On
$2,440USD
raised in 1 month
49% funded
0 time left
$5,000 USD goal
Flexible Funding This campaign has ended and will receive all funds raised.
Campaign Closed
This campaign ended on February 14, 2014
Select a Perk
  • $5USD
    THANKS AND STREAMING

    Congratulations: you earned a special mention in the credits and private link to the movie! Congratulazioni: vi siete guadagnati una menzione speciale nei crediti e link privato al film!

    2 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $15USD
    DIGITAL POSTER

    You get what's listed above + a digital poster of the movie Vi beccate quanto elencato sopra + il poster digitale del film

    3 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $25USD
    SOUNDTRACK

    Everything + soundtrack. Ogni cosa + colonna sonora.

    1 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $50USD
    SIGNED DVD AND STILL PHOTOS

    All of the above + signed DVD + still photos Tutto l'elenco + DVD autografato + foto di scena

    0 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $100USD
    SIGNED CD AND SCRIPT

    All of the above + Associate Producer credit (even on IMDB) + autographed CD of soundtrack + script Tutto + credito da Produttore Associato (anche su IMDB) + CD autografato della colonna sonora + sceneggiatura

    0 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $200USD
    STORYBOARDS AND DVDs

    All + digital file of script and storyboards + DVD of the author's previous shorts Tutto + storyboards + i DVD dei corti precedenti dell'autore

    1 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $500USD
    AUTOGRAPHED POSTER!

    All of the above + hard copy of the poster, autographed by the production team and cast. Tutto quanto elencato sopra + poster originale autografato dal team di produzione e dal cast

    0 claimed
    Estimated delivery: April 2014
  • $700USD
    ON SET / WRAPPING DINNER!

    All of the above + one day on set as an extra! + invitation to wrapping dinner! Tutto quanto menzionato sopra + un giorno SUL SET come figurante! + invito alla cena di fine riprese!

    0 out of 5 claimed
  • $1,000USD
    EXECUTIVE PRODUCER

    All of the above + Executive Producer credit (on IMDB and on the poster) + invitation to PREMIERE (UCLA) Tutto quanto menzionato sopra + credito da Produttore Esecutivo + invito alla PRIMA (UCLA)

    0 out of 6 claimed
Do you think this campaign contains prohibited content? Let us know.